Exarco Associazione

Exarco Associazione

Psicologi Psicoterapeuti Milano, primo colloquio gratuito

Perché ci sentiamo in colpa?

“Mi sento in colpa…”

Nei nostri colloqui, spesso ci confrontiamo con questo stato d’animo che le persone ci descrivono come fonte di grande disagio. Il sentimento di colpa è molto diffuso e può raggiungere livelli di intollerabilità tale da condizionare il nostro rapporto con gli altri e con noi stessi.

Alcune persone arrivano a sentirsi come “perseguitate” dal senso di colpa a cui spesso si associa un’attività mentale di rimuginio continuo. Il vissuto di colpa spesso si fonda sull’idea che abbiamo ferito qualcuno o che potremmo farlo se dicessimo o facessimo qualcosa. Una giovane donna mi raccontava della sua incapacità di dire “no” davanti alle richieste degli altri perché nel farlo “si sentiva cattiva”.

La colpa arriva anche quando sentiamo di trasgredire a un imperativo della nostra coscienza. Un giovane uomo, particolarmente attento alla sua dieta, mi raccontava di incredibili sensi di colpa che subentravano quando mangiava qualcosa di dolce o quello che lui chiamava il “cibo incriminato”. Non raramente il senso di colpa si associa a una coscienza molto severa. Come se questa coscienza ci parlasse ogni giorno, ma quando non le diamo retta è come se ci urlasse contro e ci sgridasse fino quasi all’umiliazione. 

 “Come faccio a non sentirmi in colpa”? Questa è una domanda che ascoltiamo spesso a cui non è possibile rispondere in modo standardizzato. Ciascuna persona arriva da una storia personale e familiare e spesso le relazioni con i nostri genitori giocano un ruolo determinante nel favorire l’interiorizzazione della colpa. Alcuni eventi impattanti o traumatici nella nostra vita possono altresì averci fatto sentire colpevoli. Pensiamo ad esempio a un bambino che negli anni ha visto soffrire molto la propria madre e ha vissuto credendo di non poter far niente per aiutarla. Questo bambino potrà sentirsi colpevole per questo, per non aver salvato sua madre da quella sofferenza. Non è un caso se molte persone tendono a sentirsi in colpa quando provano sentimenti di impotenza. Il problema della colpa è che non aiuta né le persone né le relazioni a crescere perché la colpa toglie spazio alla spontaneità e alla sincerità dei sentimenti favorendo la ripetizione degli stessi schemi interpersonali.

La colpa ha radici lunghe, talvolta lunghissime che affondano nel passato delle nostre storie, di storie spesso non ascoltate o lasciate sole per troppo tempo.

Se hai voglia di contattarci, compila il form che trovi qui accanto!

 

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok